Home Tradizioni e curiosità del matrimonio
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Tradizioni e curiosità del matrimonio PDF Stampa E-mail

In Italia e nel resto del mondo, il rito del matrimonio è accompagnato da tradizioni e costumi che nascono in periodi lontani o da credenze piuttosto curiose.
Secondo una tradizione anglosassone, la sposa dovrebbe indossare una cosa blu, spesso una giarrettiera con un filo di raso blu, simbolo di purezza per la cultura ebraica; una cosa vecchia, emblema del passaggio dalla fanciullezza alla nuova condizione di sposa; una cosa prestata da una persona cara che attesta l’affetto e l’invito a partecipare strettamente alla cerimonia; e qualcosa di regalato che rivela l’amicizia e la condivisione della vostra scelta da parte di chi dona il presente.

Quest’ultimo punto è stato modificato dalla cultura italiana, in realtà la tradizione anglosassone voleva che la sposa indossasse una moneta da sei pence nella scarpa, vista la difficoltà nel recuperarla, è stata sostituita da “qualcosa di regalato”. Un’altra novità è rappresentata dall’uso nostrano di indossare qualcosa di rosso sotto l’abito bianco, augurio di gioiosa trasgressione, probabilmente derivante dal Capodanno.
Vi siete mai chiesti il motivo per il quale la fede va indossata all’anulare sinistro? Ebbene, gli antichi Egizi credevano che dall’anulare passasse una vena che arrivava dritta al cuore, la “vena dell’amore”. Indossare l’anello in quel punto significa, dunque, stringere il sentimento vicino al cuore per non farlo scappare via.
Prima di entrare nel loro futuro nido d’amore, lo sposo, armandosi di forza e coraggio, deve sollevare la sposa e condurla in casa tenendola in braccio. Ciò accade per evitare che la sposa inciampi varcando la soglia della porta, presagio negativo secondo gli antichi Romani, perché testimonia che le divinità non la gradiscono in casa.
Il velo ha una storia che risale a duemila anni fa, periodo in cui il suo colore era rosso, emblema di modestia; con l’avvento del Cristianesimo, il suo significato è mutato, divenendo espressione di sottomissione nei confronti di Dio e del marito.
Per quale motivo il sacchetto che completa la bomboniera contiene 5 confetti? Ogni confetto rappresenta le cinque cose indispensabili per una vita di coppia appagante: salute, felicità, ricchezza, fertilità e lunga vita.
Rimanendo in tema di cose dolci, a New Orleans il banchetto prevede 2 torte, una per gli ospiti e l’altra contiene dieci oggetti nascosti all’interno, legati con dei nastri che fuoriescono. Le amiche nubili sono invitate a sfilarli, chi prenderà i due anelli si sposerà entro l’anno, chi trova il ditale rimarrà “zitella”… che tradizione “crudele”!
Tantissime curiosità sono legate al matrimonio, ad esempio, nell’Ottocento il rito religioso si celebrava la sera, in casa della sposa, concludendo i festeggiamenti con il rinfresco e la musica. Solo negli Anni Venti si diffuse, in Francia, la moda di sposarsi alle due del pomeriggio, mentre l’orario preferito dai reali di tutto il mondo era tra le undici e mezzogiorno e mezzo.
Oggi, di questi costumi, è rimasto ben poco, non vi sono più orari prestabiliti ma ci si sposa a qualunque ora e in qualunque giorno. Generalmente si preferisce la tarda mattinata, secondo un’antica tradizione, infatti, le cerimonie celebrate nel momento in cui il sole raggiunge lo Zenith, risentono positivamente dell’influsso dell’energia solare.
I riti celebrati dopo mezzogiorno, invece, assicurano un’unione molto passionale mentre le ore serali si addicono a matrimoni più glamour, da festeggiare anche a lume di candela.
Tuttavia, al girono d’oggi, gli orari e giorni in cui sposarsi sono scelti in assoluta libertà. In proposito, il giorno della settimana più richiesto, è il sabato, anche perché così gli sposi e gli invitati hanno la domenica per riposarsi. Ciò nonostante, ci si sposa sempre più anche nei giorni feriali, magari i più scaramantici devono tenere a mente un antico proverbio che dice: “né di venere né di marte non si sposa e non si parte, né si dà principio all’arte”.
Veramente tante credenze e curiosità caratterizzano il rito del matrimonio, tra le tante, il lancio del riso deriva da una tradizione giapponese secondo cui è il simbolo della prosperità; nel Massachussets 9 baci equivalgono ad una promessa di matrimonio; in Normandia, ad Alecon, oltre a festeggiare nel modo tradizionale, si può richiedere gratuitamente al comune di trasmettere la cerimonia in diretta sul web, permettendo ad amici e parenti lontani di parteciparvi virtualmente.
Quante stranezze ed antichi costumi accompagnano un rito che si tramanda da secoli, portando con sé sempre nuove abitudini, alcune effettivamente strane, altre tanto arcaiche!

 
© 2009 Image Show & Organization - p.iva 02053090748. Realizzazione altraweb

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information