Home Il bouquet
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Il bouquet e gli addobbi floreali
Il Bouquet PDF Stampa E-mail

Il bouquet è un piccolo gioiello naturale che racchiude, nella sua bellezza, molte caratteristiche: forma, odore, colore… è l’espressione della personalità della sposa; rappresenta uno degli accessori fondamentali di ogni sposa e in genere viene donato alla sposa dallo sposo, dalla suocera, dalla testimone o dalla mamma, in relazione alle singole tradizioni locali.

Il bouquet va consegnato al mattino a casa della sposa, nelle mani di una sorella o di un’amica, pronto per accompagnarla in questa fantastica giornata e rappresenta l’ultimo regalo alla sposa da fidanzata. Il bouquet deve rigorosamente essere composto da fiori freschi, in armonia con tutto l’allestimento floreale della cerimonia, è l’oggetto che la sposa porterà in mano tutto il giorno. Va scelto preventivamente, in relazione all’abito, va quindi consegnata al fiorista almeno una foto dell’abito e possibilmente qualche campione di tessuto perché possa essere perfettamente abbinato.

Se si indossa un abito corto e sbarazzino, il tradizionale bouquet rotondo, composto da fiori piccoli e compatti, è l’ideale; per un abito lungo alla caviglia, è consigliato un bouquet aperto e voluminoso, mentre in presenza di uno strascico lungo e importante, andrà benissimo un bouquet ricadente con fiori disposti a grappolo. Il bouquet a fascio lo consigliamo alla sposa che indossa un tailleur: esso va appoggiato al braccio e di solito è composto di fiori a gambo lungo come le rose, i tulipani, le calle, gli anthurium, le sterlizie... Le dimensioni e la forma devono adattarsi, oltre al modello dell’abito, anche alla corporatura della sposa: se è piccolina meglio un bouquet discreto e rotondo, se è alta va bene anche ricadente, ma in linea di massima è sempre meglio rispettare i propri gusti per non sentirsi mai a disagio.

bouquet

Tantissime sono le forme, la scelta è davvero vastissima e può essere arricchita anche di gemme, perle, fili, piume. Il Bouquet può avere forma rotonda, ricadente, a fascio, a borsetta munito di un piccolo laccio. Il bouquet dalla forma tonda è quello tradizionale, adatto a tutti i tipi di figure e stature; il bouquet aperto e voluminoso, particolarmente importante, è invece indicato per una donna alta e snella ; il bouquet morbido, con i fiori disposti verso il basso, a grappolo, richiede una personalità forte, un portamento sicuro ed elegante; il bouquet a fascio, per esempio composto dalle calle, la cui classe ed eleganza caratterizza una sposa che vuole distinguersi; il bouquet con un unico fiore, dal gambo lungo, avvolto magari in una grande foglia ornamentale o richiuso con Il bouquet. Un dono prezioso di futuro buon augurio.

Poche le regole per la scelta dei fiori: meglio scegliere quelli che non macchiano, per tenere incolume l’abito, scegliere fiori che resistano per tutto il giorno anche se ci sono alte temperature, l’impugnatura deve essere maneggevole e confortevole, non deve essere troppo pesante. Il bouquet, se non viene lanciato come vuole la tadizione alle ragazze in età di matrimonio, può essere regalato ad una amica cara, alla testimone, o si può tenerlo per sé, conservandolo in un luogo secco a testa in giù. In alternativa può essere sciolto e i fiori che lo compongono possono essere regalati singolarmente alle invitate. Anche i fiori sono carichi di profonde simbologie: le rose, le più popolari, simboleggiano l’amore felice; oggi le più scelte sono quelle grandi vellutate, o le piccoline ma tenute fittissime; se la rosa è bianca indica purezza, se di colore rosa indica affetto, se è rossa indica passione, mentre gialla è sinonimo di gelosia.

Anche le orchidee sono molto scelte, il fiore elegante e raffinato, ben si presta a nozze formali e secondo la simbologia rappresenta un ringraziamento per essersi concessi, perfetto per le nozze. Le tropicali calle sono molto popolari, simbolo di bellezza sontuosa, sono perfette nelle varianti rosa e viola. I garofani significano amicizia e fedeltà, poco usati per le nozze, ben si prestano ad alternanze con il verde per le composizione accessorie. I girasoli, tanto usati, simboleggiano la devozione, per quel loro voltarsi ove si trova il sole; di grande tendenza, colorano e sdrammatizzano qualunque ambiente. I tulipani simboleggiano l’amore e la passione, fragili e delicati, devono essere rigorosamente freschi. Anche i papaveri vengono usati molto negli allestimenti floreali per le nozze, in abbinamento a girasoli e fiori di campo, simboleggiano la lentezza e l’oblio. L’iris blu o bianco significa fede e giustizia, è preferito perché disponibile in varie dimensioni. Le margherite, per le cerimonie informali, simboleggiano innocenza e condivisione, bellissime anche se accompagnate ad altre piante. Le gardenie sono simbolo di purezza e sincerità, le ortensie di comprensione, molto alla moda per i fiori verdini; infine la peonia, certamente non in ordine di importanza poichè regina dei fiori orientali, simboleggia il matrimonio felice, con corolle grandi e morbide, simbolo di grande femminilità. In fin dei conti la scelta è del tutto personale e si rende speciale se riesce a raccontare qualcosa della storia e delle personalità dei due sposi e della nuova unione.

Flower stylist Michele Zaurino

bouqet

 
© 2009 Image Show & Organization - p.iva 02053090748. Realizzazione altraweb

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information