Home Lo sposo perfetto
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
Lo sposo perfetto PDF Stampa E-mail

lo sposo perfettoProtagonista assieme alla sposa, anche lo sposo deve cimentarsi nella scelta dell’abito giusto, degli accessori giusti, cercando di abbinarsi allo stile dell’abito di lei che secondo la tradizione non può essere visto in anticipo.

E’ bene quindi che i due futuri sposi parlino tra loro e che si accordino circa lo stile unico che dovranno mantenere: immaginate uno sposo informale in tre pezzi a cui si presenta una sposa in abito principesco con tanto di velo e strascico! Poche regole anche per lui, che di certo verrà scortato da mamma, zie e sorelle, ma essenziali per una buona riuscita del total look: se l’abito di lei è lungo e bianco, con strascico e velo, l’uomo dovrà indossare il Tight o il mezzo Tight, se la cerimonia è prevista di mattina o nel primo pomeriggio.

Se le nozze sono celebrate di sera si addice maggiormente alla circostanza il frac o la marsina. Assolutamente da evitare è lo smoking, adatto a occasioni da grand soirée. Quest'anno suggerisce anche per l’uomo un ritorno alla tradizione più classica, ma con taglio “slim” che enfatizzi il punto vita. Il tight è l’abito da cerimonia per eccellenza, in fresco lana, con giacca grigio scuro o nero e code lunghe che sfiorano il polpaccio; la giacca segna la vita, fascia i fianchi, va indossata sempre abbottonata. I pantaloni sono rigati, l’abito prevede un gilet grigio perla, camicia bianca a collo rigido, polsini doppi chiusi dai gemelli.

La cravatta è grigio chiaro o argento, o a plastron fermata da una spilla. Le calze devono essere lunghe, in cotone, seta o filo di Scozia, nere o grigio scuro; le scarpe rigorosamente stringate nere con cintura abbinata; fiore all’occhiello (gardenia, garofano, camelia o un fiore del bouquet della sposa); facoltativi sono guanti di camoscio e cilindro. Il mezzo tight è identico al tight ma sprovvisto delle code, guanti e cappello a cilindro. Le cerimonie molto formali, serali, richiedono il frac: giacca nera con code di rondine e risvolti in seta, due file di bottoni ornamentali poste obliquamente alla giacca, fazzoletto da taschino in seta bianca, pantaloni neri senza piega né risvolti con due fasce di raso lucido laterali in lunghezza. Il gilet di piquet bianco, diventa nero solo per cerimonie celebrate in Vaticano.

La camicia è bianca con il colletto inamidato, polsini coi gemelli, cravatta a nodo o papillon bianco: scarpe di vernice nera, calze nere, guanti di capretto bianco o di seta ed eventualmente mantello nero, di lana o cachemire, e cilindro di seta nera. Oggi è ormai diffusa l’abitudine per lo sposo di indossare l’abito a tre pezzi, soprattutto se le cerimonie sono informali e festaiole. Gilet facoltativo, in tessuto di lana o fresco lana in estate, mai in tessuto sportivo o spigato. Per i colori meglio optare sempre per quelli scuri, nero, grigio, antracite, blu notte. La camicia bianca o avorio con il collo rigido inamidato con i polsini chiusi dai gemelli.

Il fiore all’occhiello immancabile, sempre abbinato al bouquet della sposa. Padri, testimoni e fratelli seguiranno lo stile dello sposo: se è in tight indosseranno il tight, se lo sposo è in frac indosseranno il frac o in alternativa l’abito grigio o l’abito scuro. Tra gli accessori, concesso l’orologio da polso, soprattutto se è un regalo della suocera o della futura sposa; quello da taschino, elegantissimo, i gemelli alla camicia, un fermacravatta o uno spillone, purché sobri, un cappotto classico, nero se ci si sposa d’inverno, ma non durante la cerimonia. Vietato qualunque altro gioiello. Permangono suggestioni barocche, con tessuti broccati in seta, decorazioni rinascimentali, inserti cangianti, pantaloni a sigaretta, tessuti luci per uno sposo giovanile che non rinuncia alla sartorialità. Eleganza raffinata e cura dei dettagli, come i bottoni gioiello, cravattoni, papillon in sintonia con gli abiti e polsini ricercati.

La presenza dei toni scuri cede alla mescolanza di tradizione e innovazione, con particolari effetti di luce. Piccole variazioni concesse tra il look classico con lana e fresco-lana e quello indirizzato a party serali, per un uomo sempre elegante ma a volte eccentrico. Shantung in seta anche per l’uomo, ricercata, rigorosa e intramontabile, con effetti di colore degradè. Particolare attenzione al total look: immagine di uno sposo che difficilmente passerà inosservato, perfetto compagno di vita della sua prescelta.

 
© 2009 Image Show & Organization - p.iva 02053090748. Realizzazione altraweb

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information